logo-mini
Locandina1

COMUNICATO STAMPA – 14 febbraio 2016

Condividi

COMUNICATO STAMPA – 14 febbraio 2016

I GIGANTI DEL BENE: è iniziato il cammino del film che vede protagonista Carlo Spagnolli con la prima tappa al Los Angeles Cine Fest.

Il film documentario I GIGANTI DEL BENE con la regia di Lia Beltrami, fotografia Denis Morosin, produzione Andrea Morghen, ha iniziato il suo “viaggio” per far conoscere al mondo la forza interiore di persone che scelgono di dedicare la loro vita all’aiuto dei più vulnerabili. Tra questi fa da filo conduttore il medico Carlo Spagnolli, missionario laico in Zimbabwe, che torna nella sua Uganda dopo 40 anni sulle tracce dei dottori Piero e Lucille Corti e del dr. Padre Giuseppe Ambrosoli.

Il film è stato ammesso nella Selezione Ufficiale del Los Angele Cine Fest, che lo renderà disponibile alla visione on line in lingua inglese nei prossimi giorni. Dopo le selezioni è in corso la valutazione da parte della Giuria. E’ una finestra importante che Aurora Vision accoglie con soddisfazione.

____lacfos

Dal 25 febbraio saranno disponibili i DVD con il film in lingua italiana che potranno essere richiesti alle associazioni che sostengono il dr. Spagnolli: Lifelines Dolomites e Spagnolli-Bazzoni onlus.

Sabato 27 febbraio alle ore 20.30 il film sarà proiettato nella prestigiosa sede della Filarmonica di Rovereto, a cura della Spagnolli-Bazzoni onlus.

I GIGANTI DEL BENE

“Per me questo è un pellegrinaggio, un vero pellegrinaggio per ringraziare chi mi ha insegnato questa professione”. Un viaggio nell’Uganda ferita da dittature, guerriglia ed ebola. Il film segue il ritorno del medico chirurgo missionario Carlo Spagnolli in Uganda, dopo quarant’anni, e la sua riscoperta dei luoghi dove ha iniziato la sua professione: il Lacor Hospital di Gulu, fondato dai dottori Piero e Lucille Corti, e a Kalongo, l’ospedale fondato dal dottor Ambrosoli, missionario comboniano. Nel suo viaggio, Carlo incontra medici africani che portano avanti l’opera e i missionari suor Aldina, fratel Elio Croce (sopravvissuto all’ebola) e padre Piffer (attaccato diverse volte dai ribelli).

Il film segue Carlo nei suoi pensieri, incontri ed emozioni, ritrovando un filo di speranza attraverso i giganti del bene.

Regia Lia G. Beltrami

Produzione Aurora Vision

Produttore Andrea Morghen

Direttore della fotografia Denis Morosin           

Seconda unità di ripresa Alessio Osele

Musiche Alberto Beltrami


Comments are closed.